Incubatore di start up in Israele

Anche il mondo arabo sposa la filosofia di favorire la nascita di associazioni, che si prefiggono i ruoli di incubatori ed acceleratori di start up. Infatti a Nazareth, città della Galilea, è nata Naztech per supportare aziende nascenti che hanno in sé un grande potenziale di innovazione tecnologica, associata ai prodotti ed ai servizi proposti.

Il contributo di Naztech è quello di avviare le imprese ad attuare progetti innovativi nati dal potenziale straordinario che esiste nel mondo arabo, dove il divario fra la ricchezza degli ebrei e quella dei mussulmani è molto elevato.

In un luogo idee ed il capitale umano degli israeliani è maggiore della loro facilità con cui hanno accesso ad internet ed alle tecnologie, la Naztech ha coadiuvato decine di aziende di ogni tipo, nelle loro fasi iniziali di lancio, indipendentemente dai loro settori merceologici: medicina, tecnologia, alimentare, arte ed istruzione, anche per conseguire i finanziamenti necessari.

Diversi imprenditori hanno raggiunto il loro successo, facendo impresa utilizzando la loro consulenza, ed oggi sono approdati in nuovi mercati, o hanno aperto nuove sedi all’estero, o in territori del medio oriente tormentati dalla guerra, dove non esiste possibilità di beneficiare di finanziamenti governativi.

Naztech favorisce la creazione di rapporti fra aziende e politica, organizza corsi di formazione per diffondere la cultura aziendale ed economica ed a breve avvierà dei programmi per favorire l’imprenditoria femminile.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Proudly powered by WordPress
Theme: Esquire by Matthew Buchanan.