Antivirus remoto per Android

Google ha annunciato un’importante novità riguardo la sicurezza del proprio sistema operativo per smartphone Android.
Da oggi tutti i contenuti creati e diffusi attraverso lo store di Google, verranno costantemente controllati direttamente da Big G, in modo da verificare la loro eventuale natura non malevola.

Ciò significa che qualsiasi applicazione disponibile per gli utenti di smartphone o tablet, basati su Android, attraverso il sistema del Google Play Store, verrà automaticamente controllata e certificata prima di essere rilasciata sul mercato.

Questo significa che Google ha esteso una sua funzionalità antivirus in maniera da controllare la sicurezza delle applicazioni da loro rilasciate per gli utenti attraverso un controllo costante ed in tempo reale delle applicazioni pubblicate sul proprio store.

Google si prefigge infatti di garantire la sicurezza costante per tutti i propri  utenti.

Il sistema operativo Android utilizza questa nuova funzionalità, che si chiama in gergo “verify apps”, come spiegato sul blog ufficiale di Android è già stata impiegata la bellezza di 4 miliardi di volte da parte degli utenti del sistema operativo Android, in modo che sia stato reso possibile il controllo di eventuali intenti malevoli delle app da parte di utenti che hanno pubblicato in maniera maliziosa e capziosa le applicazioni sullo store.

Questo nuovo meccanismo di controllo si incarica pertanto di verificare le app installate su un qualsiasi dispositivo basato sul sistema operativo Android, a partire dalla versione 2.3, anche dopo l’installazione in maniera non dissimile dal tradizionale antivirus di computer. Ma con la sostanziale differenza di agire prevalentemente da remoto il rischio di scaricare ed installare sul proprio smartphone o tablet un file di natura malevola diventerà sempre più basso così come sostiene il blog ufficiale del sistema operativo Android.

C’è da dire, che nonostante tutto, il team di ingegneri di Google si è impegnato a migliorare ulteriormente la sicurezza del sistema operativo MobileMe, più popolare del sistema operativo Apple, così che ci siano comunque delle remote possibilità di evitare di contrarre infezioni da malware

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Proudly powered by WordPress
Theme: Esquire by Matthew Buchanan.