Dove archiviare le proprie fotografie digitali ?

Da quando le fotocamere non utilizzano più il rullino ma schede di memoria sempre più capienti, giorno dopo giorno tutti i fotografi professionisti ed amatori, hanno sempre più gigabyte da conservare delle proprie foto scattate. Dove conservarle ? Come e dove rivederle ?

Sono solo alcuni dei problemi a cui ci si trova a dover rispondere. La tecnologia rende possibile archiviare i file su capienti hard disk esterni (USB, o di rete – i NAS), che si possono aggiungere alla propria dotazione informatica, con sistemi di sicurezza (i raid) di copia ridondante dei dati su più hard disk fisici, che possono essere sostituiti in caso di guasto, che si rischi la perdita dei propri preziosi dati salvati.

Che siano dispositivi da Gigabyte o Terabyte di capienza, gli hard disk hanno sempre una certa dimensione e potrebbero non essere facilmente trasportabili. Pertanto per chi volesse trovare le proprie fotografie sempre disponibili ovunque si trovi, un servizio di Cloud Storage on line, potrebbe tornare utile. Si tratta in effetti di server on-line di aziende che tramite i propri siti internet o le proprie applicazioni, permettono di archiviare nei loro hard disk i propri file. Servizi come iCloud di Apple, o Dropbox, o Google Drive sono infatti sempre più utilizzati dagli utenti per conservare on-line i propri file e le proprie foto.
Uno dei vantaggi del cloud storage, che lo fa preferire ai fotografi, è che le applicazioni di accesso che permettono di sfogliare i file e visualizzare le foto archiviate on-line, esistono per diverse piattaforme, su cui poter mostrare le proprie creazioni digitali: smartphone, tablet, smartTV.

Anche i produttori di macchine fotografiche si sono accorti di queste scelte dei loro acquirenti ed hanno iniziato ad offrire propri servizi specializzati di cloud storage. Vediamone alcuni.

Nikon, offre il servizio Nikon Image Space (http://nikonimagespace.com/), ottimizzato per chi possiede macchine fotografiche Nikon offre dai 2 ai 20 GB di spazio. Il servizio supporta il formato dati JPEG, NEF e NRW e si integra anche con smartphone e tablet con specifica applicazione.

Canon ha il suo sito Canon Irista (http://www.canon.it/About_Us/Press_Centre/Press_Releases/Consumer_News/News/irista_from_Canon.aspx) che ha funzioni social per condividere su Facebook e Flickr. Il portale ha anche un’applicazione che può essere installata su Windows o Mac OS. Il servizio è disponibile a pagamento in tre fasce di costo e capienza. Il più ampio offre 100GB, a 109 euro l’anno.

Fujifilm, ha il suo portale Fujifilm X World (http://www.fujifilmxworld.com/), con 5GB ed un servizio di real time streaming da cui è possibile condividere i propri scatti su servizi social, Twitter, Google+, Youtube, Pinterest.

Infine, Sony ha integrato nel suo servizio di cloud on-line da 5GB, il Sony PlayMemories (http://playmemoriesonline.com/), diversi servizi che consentono di stampare le foto, creando automaticamente fotoalbum e fotolibri.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Proudly powered by WordPress
Theme: Esquire by Matthew Buchanan.