Che cos’è la crittografia dei siti web?

La crittografica è qualcosa di non facile, nè usabile, nè tantomento comprensibile a tutti, perciò cercherò di spiegarla con parole semplici.

La crittografia  è un modo per aumentare la sicurezza di un messaggio o di un file codificandone il contenuto, così che possa essere letto solo da chi possiede la chiave giusta per decodificarlo.


La crittografia è utilizzata sulla rete Internet quando ad esempio effettuiamo un acquisto da un sito. Le informazioni relative alla transazione, quali indirizzo, numero di telefono e numero di carta di credito, vengono in genere crittografate a scopo di protezione, perchè potrebbero essere intercettate durante la trasmissione.

Anche lo scambio di messaggi di posta elettronica è un’attività per la quale può risultare importante la crittografia. Infatti la maggior parte dei servizi di posta elettronica online più usati e dei siti web principali, ormai utilizzano una connessione protetta sulla quale lo scambio dei dati avviene in maniera cifrata.

La presenza della cifratura di una connessione ad un sito web di solito viene segnalata da un’icona simile ad un lucchetto e dalla sigla HTTPS, che precede l’indirizzo (URL) di un sito.

HTTPS è un protocollo di trasmissione di ipertesti (come l’HTTP), ma più sicuro. Perciò quando una connessione è basata su tale protocollo di comunicazione la privacy delle nostre mail e delle nostre informazioni  private resta riservata con la crittografia delle informazioni binarie trasmesse.

Il protocollo HTTPS (ossia HTTP con l’aggiunta del protocollo crittografico SSL/TLS), insieme con un certificato digitale valido, vengono comunemente usati da tutti i siti web che permettono la gestione di dati importanti o di informazioni sensibili. Quando si utilizzano connessioni non sicure, facendo ricorso al solo HTTP (senza l’impiego di un protocollo di crittografia asimmetrica), è infatti molto facile, per un hacker, sottrarre informazioni personali esaminando i dati in transito.

Per prevenire la sottrazione di dati personali e per migliorare la sicurezza del web, pare che Google favorirà l’indicizzazione e il posizionamento dei siti criptati nella sua pagina dei risultati di ricerca. Una mossa studiata scrupolosamente da Big G per spingere i proprietari dei siti web non criptati verso l’adozione di una tecnologia che protegga i dati degli utenti contro gli astutissimi hacker.

I siti web che non sono criptati riceveranno infatti un punteggio inferiore e saranno penalizzati nei risultati di ricerca, senza tenere conto delle effettive potenzialità del sito stesso.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Proudly powered by WordPress
Theme: Esquire by Matthew Buchanan.